Bruschetta autunnale tartufata

Ho una completa adorazione per le bruschette: una base di pane fragrante, grigliato a dovere, fino a sentirne il leggero retrogusto di affumicato, è il comodo letto per le più svariate combinazioni da completare in base alla stagionalità dei prodotti.

In estate preferisco una dadolata di pomodoro, condita con pezzetti di aglio, basilico, sale e olio, a cui posso aggiungere a seconda dei momenti anche pezzetti di peperoncino, zenzero grattugiato, buccia di limone rendendo la classica bruschetta all’italiana un divertente remix speziato. Un’altra versione che adoro sono le bruschette con una base di ricotta completata con melanzane a funghetto; o alici marinate e pomodorini, o ancora una semplice bruschetta con un  filo di olio novello, pepe e peperoncino in polvere, da servire con scaglie di grana e olive fritte.

In generale le variazioni delle bruschette sono infinite, se oltre ai diversi topping si aggiunge la scelta variegata della tipologia di pane. Per la ricetta di oggi ho scelto un pane integrale ai semi di chia, che ben si sposa con i gusti più ricercati del cavolo rosso sfumato con la soia al tartufo in abbinamento a funghi insaporiti da purè di bianchetti, il cui gusto è ammorbidito da scaglie di grana. Il risultato è una bruschetta piacevole, nuova e con l’autunno dentro.

Per questa ricetta ho utilizzato i prodotti di Urbani Tartufi, che ringrazio per il gentile omaggio.

bruschetta-urbani

INGREDIENTI PER BRUSCHETTA AUTUNNALE TARTUFATA
  • 8 fettine di pane integrale ai semi di chia
  • 250 gr di cavolo viola
  • 200 gr di funghi misti
  • olio q.b
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di soia al tartufo
  • 2 cucchiaini di purè di tartufi bianchetti
  • scaglie di grana
PREPARAZIONE
  • Bruschetta il pane da entrambi i lati.
  • Taglia a listarelle le foglie di cavolo viola e falle saltare in una padella rovente. Aggiungi la soia al tartufo e spadella qualche minuto.
  • Taglia i funghi e ripassali in una padella con un filo di olio e l’aglio. A fuoco spento aggiungi il purè di tartufo e mescola bene per far amalgamare i sapori.
  • Ricava delle scaglie di grana e tieni da parte. Spezzetta il prezzemolo fresco.
  • Monta le bruschette: sistema su ciascuna bruschetta un letto di cavolo viola, il trito di funghi, aggiungi le scaglie di grana e il prezzemolo tritato.
  • Servi subito.
Annunci

Cestini robiola e piselli

Più che la Pasqua sto aspettando il sole. Sto aspettando l’aria tiepida della primavera, quel senso di calore che entra fin dentro le ossa, a sgranchirle, a risvegliarle. Sto aspettando le giornate di sole, quelle vere e sincere.

Nel tran tran di questi ultimi giorni di progetti che stanno lentamente prendendo una piega, di timori che si affacciano e di messe al confronto, ne esco sempre provata. Io e le mie manie di perfezione; io e i miei mille perché; io e i miei se. Hanno il potere di paralizzare le mie parole e i miei pensieri, rallentando ogni mia azione.

Mi dico “sono fatta così”e poi penso “che sono sbagliata ad essere così”. E allora dico alla parte più razionale di me di prendere la mano e accompagnare quelle debolezze, di spingere quei pensieri rallentati e di passare alle azioni.

Quel sole stamattina è arrivato e tempo mezz’ora ho sfornato cestini di robiola e piselli. Una sfoglia croccante raccoglie al suo interno un ripieno delicato profumato alla maggiorana, un’idea colorata e invitante perfetta per l’antipasto caldo di Pasqua.

cestini di piselli

INGREDIENTI PER 8 CESTINI ROBIOLA E PISELLI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 100 gr di robiola
  • 1 uovo
  • 200 gr di piselli
  • sale, pepe q.b.
  • olio q.b.
  • 1 scalogno
  • maggiorana q.b.

PREPARAZIONE

  • Sbollenta in acqua salata i piselli.
  • Affetta sottilmente lo scalogno e fallo rosolare in una padella con un filo di olio. Scola i piselli e uniscili allo scalogno. Regola di sale e fai insaporire per 5 minuti. Spegni il fuoco e lascia intiepidire.
  • In una ciotola lavora l’uovo e la robiola, il risultato è un composto liscio e abbastanza liquido.
  • Con un coppapasta ricava 8 dischi. Sistema i dischi negli incavi di una teglia da muffin.
  • Suddividi i piselli in ogni cestino (1 cucchiaio) e aggiungi il composto di uova e robiola (due cucchiai circa).
  • Metti in forno preriscaldato a 180 per 20 minuti o fino a quando diventano dorati.
  • Servi subito i cestini spezzettando foglioline di maggiorana.

 

Uova ragno con salsa tonnata al lime

Avrei tanto voluto saper disegnare. Sono passata alle scuole elementari e poi alle medie sperando almeno di poter distinguere un omino da un’omina: nei miei disegni erano esattamente uguali, non fosse per una sorta di rettangolo che ponevo tra la cinta e le cosce – quella per me era una gonna, l’unico simbolo che potesse distinguere  una femmina da un maschio-.

Credevo che disegnare fosse un’arte innata, fosse un dono di natura. Ed io non ero stata concepita per disegnare. E così i miei disegni li ho sempre visti e trattati come scarabocchi.

Ho ripreso le matite e i colori solo da grande (con i miei nipotini): ho passato ore intere a studiare la faccia di Hello Kitty e renderla verosimile a mano libera.

E poi un giorno ho capito che dei piccoli capolavori potevo crearli in cucina: disegnare fiori di patate, prati di basilico, raggi di sole con chicchi di mais e tanto altro ancora.

Quei colori che da piccola per me erano una sfida persa in partenza, me li sono portati in cucina…

E così ho trovato dei  piccoli ragni abbarbicati su uova con salsa tonnata al lime.

E’ una ricetta divertente da preparare insieme ai bambini per Halloween o per un antipasto mostruoso con i tuoi amici. Il ripieno è gustosissimo e ti do le dritte anche per preparare la maionese profumata al lime.

uova ragno (2)

INGREDIENTI UOVA RAGNO CON SALSA TONNATA AL LIME

  • 6 uova medie
  • 120 gr di tonno sgocciolato
  • olive nere denocciolate q.b.
  • per la maionese: 1 uovo
  • 120 ml di olio di semi
  • sale, pepe
  • ½ lime

PREPARAZIONE

  • Rassoda le uova per 10 minuti circa. Lasciale raffreddare e sgusciale.
  • Dividi in due ciascun uovo con la lama di un coltello affilato e recupera i tuorli.
  • Disponi su un vassoio le metà di albume rassodato.
  • Passa al setaccio i tuorli e tieni da parte.
  • Prepara la mayonese: in un contenitore metti l’uovo, aggiungi gradualmente l’olio continuando a montare con il mixer. Quando il composto risulta montato aggiungi un pizzico di sale, pepe e il succo di lime.
  • Prepara la salsa tonnata: unisci i tuorli (trattenendone una parte), la maionese, il tonno e forma un composto omogeneo. Sposta la salsa ottenuta in una sac a poche e riempi ciascun uovo con una parte di salsa tonnata.
  • Decora le uova con i ragnetti: dividi le olive in due e usa una metà per formare il corpo; per ricavare le zampette taglia trasversalmente la metà di oliva in piccoli pezzetti. Sistema questi elementi sulle uova a formare dei ragnetti e decora con mucchietti di tuorli messi da parte – non sembrano dei vermiciattoli?!-.

I cestini di Natale

cucchiaio chef cestiniSento parlare di personal branding.

Molto spesso sono portata a credere poco in me stessa e spesso sento flebile una vocina da dentro che mi sussurra fiducia, ragazza, fiducia! Ecco, vorrei che quella vocina avesse un tono piu’ acuto, un suono piu’ alto, rimbombante, squillante…

Approfitto dell’arrivo del nuovo anno per fare una promessa a me stessa e alle mie ricette:

in voi crederò sempre!

In attesa di trovare un amplificatore, vi lascio i cestini di Natale che ho elaborato per il Cucchiaio.it dal ripieno saporito con porri e finocchi e dalla forma stellare! 🙂

E anche se leggermente fuoritempo, potrete preparare questo sfizioso antipasto per il Capodanno: avete licenza di dedicare il nome dei cestini al primo dell’anno, insomma un modo per fare anche un pò piu’ vostra la ricetta!

E con questo auguro a me, al blog Erbacipollina  e tutti quelli che mi leggono Buon Anno!

 

 

per la ricetta clicca sul Cucchiaio!