mini cheesecake (e un appello agli iscritti di erbacipollina)

Sono a tratti sbadata. A tratti Miss Precisetta.

Ma diciamo che la prima caratteristica prevale sulla seconda.

Il fatto è che mooolto casualmente ho scoperto di avere oltre 1200 iscritti via email al mio blog. Un numero che mi spaventa e di cui ignoravo l’esistenza. Ora se il widget di wordpress non mi tira degli scherzi, questo vuol dire che ci sono oltre 1200 cuoricini che si sono iscritti al mio blog. Oltre 1200  cuori a cui non ho mai detto un grazie.

Il grazie lo dico ora, invitandovi a seguire la mia fanpage Erbacipollina-il blog di michelotta, in modo che vi possa solo guardare di sfuggita nella vostra pic-profile.

Non sono brava in matematica, ma quel numero mi piace! E non mi farà sentire sola quando scrivo i miei post.

Allora festeggiamo la scoperta del widget?! Mini cheesecake per tutti: un pezzettino ciascuno e ce la possiamo fare a dividere il dolcetto.

Sono delle deliziosissime cheese cake con formaggio spalmabile e panna, cotte al forno. Delicate e non stucchevoli, le ho servite con un topping di confettura di mirtilli, per ridurre al minimo lo sforzo.

Un pò di precisione serve solo per creare delle basi di biscotto perfettamente uguali e distribuire il composto di formaggio, panna e uova.

Ecco la ricetta

160 gr di biscotti digestive
70 gr di burro
180 gr di formaggio spalmabile
100 gr di panna
100 gr di zucchero
2 uova
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di limone

cheese cake1

cheese cake2

chhesecake 3

Preparazione
Riduci in polvere i biscotti e spostali in una ciotola, unisci il burro fuso e impiatta fino a formare un composto simile a sabbia bagnata.
In uno stampo da muffin da 12 inserisci i pirottini di carta (usane due cosi da rendere il contenitore piu’ resistente).

Distribuisci un cucchiaio raso di biscotti sbriciolati per ogni incavo e compatta bene con il dorso del cucchiaio. Sposta lo stampo in frigo.

Prepara la crema per il ripieno dei mini cheesecake.
Versa in una ciotola il formaggio a temperatura ambiente, unisci lo zucchero e amalgama con le fruste elettriche, unisci le uova -una per volta-, aggiungi il succo di limone, la vanillina e infine la panna. Non lavorare troppo il composto e suddividilo con l’aiuto di un mestolo piccolo su ciascuna base di biscotto. Non riempire fino all’orlo perchè essendoci l’uovo in cottura gonfierà.
Metti in forno a 160 gradi per 20/25 minuti.
Sforna, lascia raffreddare completamente e distribuisci un velo di confettura di mirtilli.

Cheesecake ai mirtilli

cheese-cake mirtilli

Gustosa philadelphia su un croccante biscotto digestive, avrete sicuramente capito: sto parlando della ricetta del cheesecake ai mirtilli.

Sono tante le ricette che circolano sul web e poche risultano attendibili, prima di tutto perché non tutti sanno che la ricetta originale del cheesecake prevede l’utilizzo del solo philadelphia, l’aggiunta di uovo e perciò la cottura in forno, che gli donano un meraviglioso color avorio.

Date queste premesse, nulla vieta di realizzare il cheesecake con prodotti più “nostrani” quali la panna, il mascarpone o la ricotta – e visto che qui nessuno è fondamentalista- è ammessa anche la variante del cheesecake senza cottura.

Ma oggi prepariamo il vero cheesecake, uguale nel sapore a quello americano ma ridimensionato nella taglia -negli Stati Uniti infatti è più alto- per accontentare il gusto italiano.
Potete sbizzarrirvi con i più svariati topping – cioccolato, fragole, caramello-, ma questa variante con copertura ai mirtilli è davvero da provare. Segui la ricetta del cheesecake ai mirtilli.

INGREDIENTI PER CHEESECAKE AI MIRTILLI

per uno stampo a cerniera di 23/24 cm

  • Per la base:
    250 gr di biscotti digestivi
    2 cucchiai di zucchero di canna
    125 gr di burro
  • Per il ripieno
    750 gr di Philadelphia
    3 uova intere
    225 gr di zucchero
    2 cucchiai di succo di limone
    1 cucchiaio di farina
    1 bustina di vanillina o poche gocce di vaniglia liquida
  • Per la copertura/topping:
    250 gr di marmellata di mirtilli piuttosto liquida

 

Prima di cominciare rispetta queste regole di base, necessarie per la buona riuscita del cheese-cake:
1. Il Philadelphia deve essere a temperatura ambiente, questo per evitare la formazione di grumi.
2. Il ripieno non deve essere lavorato troppo, ma amalgamato al fine di creare un composto omogeneo.
3. Attenzione alla cottura: il cheese-cake deve cuocere lentamente e il forno và spento quando il centro è ancora leggermente tremolante. La cottura si definisce con il calore residuo del forno.
4. Utilizza sempre uno stampo a cerniera, di quelli che hanno la base removibile.

PREPARAZIONE

  • Prepara la base: riduci in polvere i biscotti digestive con l’aggiunta dello zucchero,  versa il burro sciolto. Amalgama con un cucchiaio di legno, il risultato che otterrai è un composto simile a sabbia bagnata.Trasferisci il composto in uno stampo a cerniera foderato con cartaforno (foderato sia sulla base che sui bordi).
  • Distribuisci uniformemente il biscotto compattandolo con le mani -puoi aiutarti anche con il fondo di un bicchiere-.
    Metti la base del cheesecake in frigo per almeno ½ ora.
  • Prepara il ripieno: metti in una ciotola il Philadelphia, aggiungi lo zucchero amalgamando i due ingredienti con le fruste – usa anche quelle elettriche, moderando la velocità -.
    Poi incorpora le uova – uno per volta -, aggiungi il succo di limone e la vanillina.
    In ultimo aggiungi la farina setacciata.
  • Trasferisci il composto di philadelphia e uovo sulla base del biscotto e metti in forno preriscaldato per circa 1 ora a 160 gradi. Poi spegni e mantieni il cheese-cake nel forno spento per 20 minuti.
    Come dicevo nelle regole di base in apertura, l’attenzione alla cottura è d’obbligo e il tempo che ho indicato può variare a seconda del forno di casa e nessuno meglio di te può conoscerlo.
  • Tira lo stampo fuori dal forno, passa la lama di un coltello lungo il bordo e lascia raffreddare completamente -circa 2/3 ore-.
    Completa con la marmellata di mirtilli e metti in frigo a raffreddare per almeno 3 ore prima di servire.
  • Và detto, che sarebbe meglio preparare il cheese-cake con largo anticipo, in modo che possa raffreddare in frigo per un’intera notte: al taglio ottieni una fetta integra.

Detto questo, buon cheesecake a tutti!