Ciambella abbraccio

Credo di non avervi mai raccontato del mio assoluto amore per le ciambelle. Sono morbide. Sono piene. Sono amorevoli. Sono  tenere. Sono  concilianti. Sono  confortevoli.

Potrei continuare all’infinito nel gioco dell’aggettivazione perfetta… quello che so è che il solo guardarle mi fa stare bene, mi fa stare con le labbra all’insù e accende in me quella sorpresa ogni volta che ne guardo quelle crepe così perfette, ne afferro la forza di diventare così alte, così tremendamente belle.

Ok, mi sto facendo prendere un po’ la mano! 😉

Cercavo la ricetta di una ciambella ricca e piena, che non lesinasse nelle quantità di zucchero e burro, senza gli eccessi delle ricette quattro quarti (la torta quattro quarti o quatre quarts è una torta in cui vengono utilizzati quattro ingredienti, uova, zucchero, burro e farina nella stessa quantità). Ho cercato e trovato la soluzione! Rifatta e approvatissima! Qui, trovi la ricetta originale, io ho eliminato solo i biscotti e quindi imburrato e infarinato come al solito lo stampo per ciambella ed aumentato le dosi di lievito.

 

ciambella abbraccio

Una gioia per gli occhi e per il palato: la parte al cacao si intrufola nella parte bianca esplodendo in un abbraccio di sapori, che ricorda vagamente il famoso biscottino di quella famosa casa di biscotti! 😉

INGREDIENTI PER CIAMBELLA ABBRACCIO

  • 200 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 30 gr di cacao amaro
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 100 gr di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito
  • 150 ml di latte
  • 1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Lavora il burro con un cucchiaio di legno per ammorbidirlo, aggiungi lo zucchero e con un frustino crea una crema liscia e omogenea.

Aggiungi le uova, una alla volta, la farina setacciata con il lievito e la  fecola, il pizzico di sale e il latte e mescola il composto. Dividilo  in due ciotole e aggiungi a una il cacao setacciato, mescolando con cura.

Imburra e infarina uno stampo da ciambella.

Dividi il composto a cucchiaiate nello stampo alternando i due composti: distribuisci una parte bianca e affiancala con cucchiaiate di parte scura (io ho aggiunto due cucchiai per volta di impasto e poi sovrapposto altro impasto con la restante parte: per fare questa operazione utilizza due cucchiai diversi).

ciaambella abbraccio 1.jpg

Sposta in forno a 170 gradi per circa 40 minuti. Se la superficie non dovesse essere abbastanza colorata, lascia la ciambella in forno spento: il calore residuo dorerà alla perfezione la tua ciambella abbraccio!

Sforna, metti su una gratella e NON aggiungere zucchero al velo, perché non serve! 😉

Annunci

La ricetta dei mostaccioli al vincotto

Questa è la mia versione dei mostaccioli – una sorta di  biscotti di tradizione a base di uova, farina, cacao e vincotto -, la cui ricetta è stata ferma per anni sull’agendina di casa fino allo scorso anno. Quest’anno ho giocato d’anticipo cosi da poter mettere la ricetta anche sul blog.

Il sapore dei mostaccioli è reso particolare dalla presenza del vincotto che assieme al cacao conferiscono il colore scuro di questo biscotto dalla forma romboidale. Un mix di cannella, mandorle e zeste di limone lo rendono speciale e la semiglassatura al cioccolato bianco regala una spinta amorevolmente dolce. Quest’ultima è una mia concessione, per il resto la ricetta del mostacciolo è very traditional. 😉

mostacciolo

Trovo adorabile mangiare un mostacciolo di fronte al camino acceso seguito da un goccino di nocino…fossi in voi proverei.

Mi sento di dire che l’unica accortezza è rispetto alla cottura: la superficie dei mostaccioli deve restare leggermente morbida altrimenti il risultato è un biscotto duro. Per il resto: si può fare! 🙂

Se preferisci puoi lavorare il composto direttamente in una ciotola o usare il tuo elettrodomestico di fiducia! ❤

INGREDIENTI PER MOSTACCIOLI

  • 500 gr di farina
  • 1 uovo
  • 200 gr di zucchero
  • 65 gr di burro (o olio)
  • 1 bicchierino di liquore (io Grand Marnier)
  • 50 gr di gocce di cioccolato
  • 50 gr di cacao amaro
  • limone
  • cannella q.b.
  • 150 gr di mandorle tostate
  • 100 ml di vincotto
  • Mezzo bicchiere di latte
  • 1 bustina di lievito

200 gr di cioccolato bianco per glassare

PREPARAZIONE

  • Trita grossolanamente le mandorle e tieni da parte.
  • Sciogli la bustina di lievito nel latte.
  • Disponi la farina a fontana, aggiungi l’uovo all’interno, il burro ammorbidito e comincia a lavorare il composto. Aggiungi una parte di latte per rendere l’impasto più umido e incorpora le mandorle, le gocce di cioccolato, la buccia di limone, il cacao, la cannella e il liquore. Incorpora anche il vincotto e lavora il composto velocemente come se lavorassi una frolla.
  • Lascia riposare il composto per mezz’ora: il risultato è un impasto dalla consistenza liscia e vellutata.
  • Dividi l’impasto in due. Spolvera farina sul piano, stendi ciascun pezzo in due rettangoli e poi ricava delle strisce alte 4 cm da cui con tagli obliqui ricaverai i mostaccioli.
  • Sposta i mostaccioli su una teglia ricoperta con carta forno e fai cuocere per 15 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi.
  • Sposta i mostaccioli su una gratella e continua ad infornare.
  • Sciogli a bagno maria il cioccolato bianco e con movimenti a zig zag di una frusta fai cadere il cioccolato sui mostaccioli.
  • Fai asciugare e gusta! 🙂

Cake al cacao e succo di arancia

plumcake cacao e arancia

Non sono una fotografa. Non sono una foodfotographer. E non ho una reflex. Scatto con il mio smartphone per niente performante. Ma amo instagram, che mi illude di essere una brava fotografa. E’ un controsenso, lo so. Dunque aspiro ad essere una foodfotographer. Ma tempo al tempo.

Preludio per dire che questa foto l’ho scattata nelle prime luci del mattino di una domenica di febbraio (cioè ieri), velocemente, scatto buono alla prima. Avevo l’idea di cogliere quella luce calda che attraversava dolcemente il mio cake, cosi semplicemente, senza trucchi e senza inganni.
Ecco, per me la fotografia food è questa. Basta poco, basta lasciarsi attraversare da un’emozione. Ma qui parlo da foodblogger.

E da foodblogger ritorno al mio cake al cacao e arancia: un giusto abbinamento per renderlo unico e frizzante. Nato un pò casualmente, perchè avevo voglia di un plumcake, ma in casa non c’era nè latte, nè yogurt. Ho pensato di sostituire la parte liquida con succo di arancia e il risultato mi ha convinto. Segui la ricetta.

INGREDIENTI PER CAKE AL CACAO E SUCCO DI ARANCIA

  • 200 gr di farina 0
  • 50 gr di cacao amaro
  • 125 gr di burro
  • 1 arancia
  • 1 bustina di pane angeli
  • un pizzico di sale
  • 2 uova
  • 150 gr di zucchero

 

1. Grattugia la scorza di un’arancia e raccogli il suo succo in uno spremiagrumi. Tieni da parte.
2. Batti in una ciotola le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, fino a farlo diventare un composto spumoso.
3. Aggiungi gradualmente il burro sciolto e intiepidito e continua a frullare con le fruste.
4. Aggiungi la farina, il cacao e il lievito setacciati, a piu’ riprese, diluendo con il succo di arancia e continua a frullare, aggiungi anche la buccia dell’arancia.
5. Raccogli il composto che si è fermato sulle pareti della ciotola con una spatola e amalgamalo al resto del composto muovendoti dal basso verso l’alto per non smontare il composto.
5. Trasferisci il composto in uno stampo da plumcake foderato con carta da forno bagnata e strizzata. Livella bene il composto e metti in forno preriscaldato a 160 gradi per 40 minuti.
6. Lascia intiepidire e sforma il plumcake.
7. Conservalo a temperatura ambiente, perchè data la presenza del burro alle basse temperature tende a compattarsi.

Frolla al cacao (macchinine e motociclette incorporate!)

frolla al cacao 1

 

frolla al cacao 2

Ho imparato a muovermi tra il serio e il faceto. Cosi mi verrebbe da definire la ricetta della frolla  di oggi: un pò seria e un pò faceta!

La frolla per me è una cosa seria. La frolla, come dice un famoso pasticciere deve essere croccante e non friabile. Un’alchimia perfetta tra farina burro zucchero e uova diventa la base per le piu’ disparate farciture. Se poi a quel miscuglio di ingredienti si aggiunge il cacao, un’altra magia è fatta: colore e nuovo sapore reinventano la base piu’ amata per le crostate homemade.

La frolla per me è una cosa seria. Perchè quando la preparo vengo trasportata nel sentiero delle cose belle, di quelle cose che sanno di buono, profumano di buono.

La frolla per me è una cosa seria. Perchè la preparo raramente e solo in occasioni speciali.

Non voglio intristirmi(vi) con queste parole che suonano con troppa severità. Gli umori (mi) cambiano quando tra le mani ho dei tagliabiscotti, come per incanto si annullano i pensieri profondi e divento una bambina nel paese dei balocchi! Lo trovo veramente un esercizio acchiappa-buonumore!

Ho pensato di unire una frolla al cacao dal sapore intenso ad una confettura di frutti di bosco, rendendola frizzante con dei simpaticissimi biscottini a forma di macchinine e motociclette che affondano nella marmellata. Un’idea originale e insolita per un compleanno, e non solo del vostro bimbo…io l’ho preparata per mio fratello, che proprio bimbo non è!

Allora si parte con la ricetta della crostata al cacao con frutti di bosco e macchinine e motociclette incorporate BRUM BRUMMMM!! (ecco il mio lato superfaceto!)

Ingredienti per la pasta frolla al cacao

300 gr di farina

50 gr di cacao amaro

100 gr di zucchero

150 gr di burro

1 uovo intero e 2 tuorli

1 bustina di vanillina

1/2 bustina di lievito per dolci

 

1 vasetto di confettura di frutti di bosco (o albicocche, arance, ciliegie)

granella di nocciole, zucchero semolato q.

 

Preparazione

Setaccia le farine, il lievito e la vanillina.

Metti in un mixer o in una ciotola le polveri, aggiungi lo zucchero e il burro e forma un composto granuloso, poi aggiungi le uova e lavora velocemente fino a formare una palla.

Avvolgi la frolla al cacao nella pellicola e metti in frigo per almeno 1/2 ora.

Riprendi la pasta, poggiala sulla spianatoia infarinata e stendi dapprima i 2/3 di impasto (lasciandone da parte 1/3 circa per la striscie e i biscottini).

Preriscalda il forno a 180 gradi.

Sposta la frolla sul fondo di uno stampo. Stendi la restante parte dell’impasto, ricava le striscioline.

Distribuisci la confettura di frutti di bosco sul fondo della crostata e sistema la griglia.

frolla al cacao con confettura

frolla con le strisce

Metti in forno per 20 minuti circa.

Impasta velocemente i ricavi di frolla al cacao, stendi nuovamente con un matterello e infarinando i tagliabiscotti ritaglia la frolla a forma di macchinina e motocicletta. Sistema granelli di zucchero o granella di nocciole e inforna  a 180 gradi per 10 minuti.

GUARDINI- I MEZZI DI TRASPORTO

 

Fai raffreddare sia la crostata che i biscotti e poi decora a piacere!

frolla finita