Gli sporcamuss di Dino

Un dolcetto tipico barese semplice quanto amorevole –gli sporcamuss – quadrati di pasta sfoglia farciti con crema pasticciera, spolverati con una neve fitta fitta di zucchero a velo e da gustare caldi caldi.

Li avevo assaggiati tempo fa in una trattoria barese ed avevano fatto subito breccia nel mio cuore, tant’è che gli avevo archiviati nelle “ricette da rifare” aspettando che arrivasse l’illuminazione. Quella lucina si è accesa in una instastories qualche giorno fa: è cosi che sono nati gli sporcamuss di Dino, la ricetta con la quale inauguro #lasocialricetta,  ricette beccate sul web e che voglio finiscano sulle pagine di Erbacipollina!

sporcamuss

In realtà non ho chiesto la ricetta, ho cercato di replicare a modo mio quella magia che avevo sbirciato dallo schermo di un telefono (sull’account IG di Melania @la_mela) …e credo mi sia bastata! Ok, per non sbagliare, ho seguito le indicazioni degli sporcamuss di Nunzia Bellomo. Insomma la ricetta è frutto di una condivisione e non potevo tenerla solo per me!

La ricetta della crema pasticciera è quella definitiva, quella che -tra le infinite che ho provato -supera il mio giudizio: densa, dolce e amorevolmente cremosa, fatta di latte, zucchero, tuorli, farina e buccia di limone. E’ adorabile!

INGREDIENTI PER GLI SPORCAMUSS DI DINO

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di latte

Per la crema pasticciera

  • 500 ml di latte
  • la buccia di un limone
  • 75 gr di farina
  • 150 gr di zucchero
  • 4 tuorli

Per la finitura

  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  • Prepara la crema: sbatti bene i tuorli con lo zucchero e la farina setacciata. Metti a bollire il latte con la buccia del limone. (Per rilasciare l’aroma del limone lascio con un anticipo di almeno mezz’ora la buccia nel latte). Poi versa il latte a filo e mescola bene con una frusta. Sposta il composto in una casseruola e mantenendo la fiamma dolce, porta ad ebollizione, calcola qualche minuto di cottura, poi spegni.
  • Rovescia la crema in una ciotola e copri (a contatto) con un foglio di carta forno leggermente imburrato.
  • Ritaglia dalla pasta sfoglia dei quadrati 5 cm X 5 cm.
  • Spennella con tuorlo di uovo ben sbattuto emulsionato con un 1 cucchiaio di latte e poi spostali delicatamente su una leccarda.
  • Fai cuocere in forno già caldo a 180 gradi per 20 minuti, o fino a quando i quadrati non risultano ben dorati.
  • Con un coltello dividi a metà ciascun quadrratino di sfoglia, farcisci con un cucchiaino abbondante di crema pasticciera. Spolvera con abbondante zucchero al velo.
  • Sposta in forno qualche minuto a 180 gradi prima di servire: vanno mangiati caldi caldi!

Segui il blog di Erbacipollina anche su Facebook qui

Cupcakes Nutella (solo 3 tre ingredienti per la felicità!)

Questa è una di quelle ricette che non sono mie, ma che diventano anche un pò mie! Non ricordo bene su quale sito le ho beccate ed è stato amore a prima vista perchè è uno di quei cupcake semplici, veloci e slurposi. Io ho aggiunto il topping con variazione 😉 di nutella e qualche confettino, cosi da renderlo ancora piu’ attraente!

Sono perfetti anche senza topping e diventano cosi dei perfetti muffin alla nutella.

Solo 3 ingredienti: nutella, uova e farina.

muffin nutella

Quello che devi fare è aprire il barattolo della nutella, rompere due uova, aggiungere qualche cucchiaio di farina e azionare le fruste elettriche. Non nascondo che anch’io ero un pò scettica ed ho voluto scetticamente testare questi cupcake. Scetticismo superato! Da preparare in pochissimi minuti sono il dolcetto che attirerà piu’ WOW di un elaborato dolce con 3 ore di preparazione.

Io lo dico sempre, la semplicità ripaga sempre!

Segui la ricetta dei cupcakes Nutella in soli pochi minuti e Buon san Valentino a tutti! :*

Ingredienti

  • 280 gr di nutella
  • 2 uova
  • 62 gr di farina.

per il topping: nutella q.b. confettini.

Preparazione

1.Metti in una ciotola le uova, la nutella e la farina. Mescola il tutto con le fruste elettriche.

2. Trasferisci il composto in 8 pirottini di carta suddividendo il composto.

3.Metti in forno a 180 gradi per 25 minuti. Sforna, lascia intiepidire e mangia!

Popcorn al gusto di caramello (popcornday vs bluemonday)

popcorn al caramello

Oggi è il 19 gennaio e secondo alcuni calcoli matematici, di certo un pò astrusi, questa giornata coinciderebbe con il giorno piu’ triste dell’anno. Cori di lamenti, di lagne. Code di musi lunghi e volti deprimenti. Ecco spiegato il perchè!

Io però voglio cambiare punto di vista e non accodarmi ai lagnosi e depressi! Ho scoperto che oggi è il POPCORN-DAY. Di certo nato per contrastare il piu’ grigio blue-monday. Vuoi mettere l’energico schioppettio dei pop-corn?

Un pop-corn ed è subito FESTA!

Si, ma non quelli, tristi, in busta!

Io i pop-corn li faccio come la nonna, in padella!

E, proprio per non farmi mancare niente, li personalizzo. Oggi prepariamo i pop corn caramellati.

Nati in un noioso pomeriggio con i miei nipotini, quando si ha voglia di essere “splendidi”, ho esordito dicendo loro “vi stupirò con effetti speciali”!

Non ti dico come scoppiare i popcorn…tu segui il resto!

Ingredienti

50 gr di pop corn già scoppiati
50 gr di burro
50 gr di zucchero

Preparazione

Metti del burro in una larga padella antiaderente, aggiungi lo zucchero, fai sciogliere. Aggiungi i pop-corn e con l’aiuto di un cucchiaio continua a mescolare delicatamente affinche’ la glassa di zucchero e burro si avvolga ai pop-corn.

Mantieni la fiamma moderata e quando vedi che i pop-corn hanno raggiunto un bel colore ambrato, rovescia il contenuto su un foglio di carta forno e distanzia i pop-corn caramellati con un cucchiaio di legno(non usare le mani, rischio ustione altissimo!).

Aspetta qualche minuto e sii felice!

Ciambella allo yogurt

ciambella yogurt

Si dice che preparare torte allenti la tensione e sia un ottimo antidoto scacciapensieri.
Io penso che sia vero, a patto però che la ricetta della ciambella allo yogurt venga fuori bene! Altrimenti il rischio è alto, si potrebbe generare doppia tensione.

La ciambella allo yogurt Easy Yo è per me una vera carezza al cuore: quando ho bisogno di volermi bene un pochino di piu’ preparo una ciambella.

Alta, soffice,tonda è il dolce che sa di casa, di affetti, di semplicemente buono. E poi questa ciambella Easi Yo è speciale, perchè le ho affidato una missione portafortuna, o meglio (per utilizzare una terminologia meno scaramantica) una funzione apotropaica (sono in attesa di un colloquio di lavoro che ha a che fare con il giallo!)

La ciambella allo yogurt è un pò come me: formosa, imperfetta, ambiziosa, solare. Il giallo poi è un colore carico, entusiasmante, pieno di sfumature. Mi porterà bene?
ciambella yogurt portabene

Intanto vi lascio la ricetta della ciambella allo yogurt Easi Yo.

Ingredienti

3 uova
160 gr di zucchero
300 gr di farina
100 gr di burro ammorbidito
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci
150 gr di yogurt (Easi-Yo al naturale)
un pizzico di sale

Preparazione

In una ciotola batti con le fruste elettriche le uova e lo zucchero (aggiungi un pizzico di sale), fino a farle diventare bianche e schiumose.
Aggiungi a piu’ riprese la farina, intervallando con il burro ammorbidito e lo yogurt. Aggiungi anche la bustina di lievito e la vanillina.

Il composto deve risultare abbastanza denso. Raccogli la farina che si è fermata sulle pareti del recipiente con una spatola e incorporala al composto muovendoti dall’alto verso il basso.

Sposta il composto in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato e metti in forno preriscaldato a 160 gradi per 35/40 minuti.

Lascia intiepidire, sposta la ciambella su una gratella e lascia raffreddare.

Nota. Ho scoperto Easi Yo un pò di tempo fa, sul canale dello shopping in tv, Qvc (http://www.qvc.it canale 32), ma solo pochi giorni mi sono decisa ad acquistare il kit di partenza: la yogurtiera Easi Yo con le prime due buste di preparato per yogurt Easi Yo al gusto di fragola e al naturale.
Ma a parlare di Easi Yo su QVC, c’è Federica: fantastica, stupenda, meravigliosa come lo yogurt Easi Yo. Devo aggiungere altro?

La mia Fan page Erbacipollina-il blog di Michelotta

Torta soffice all’uva profumata al vin santo

torta all'uva

Sto invecchiando. Già. E non parlo della consapevolezza che, ahimè, l’asticella degli anni corre sempre piu’ in alto. Lei intanto và per la sua strada, indifferente ai miei reclami di fermarsi.

Piuttosto sto parlando di “invecchiamento” dei gusti. Uno strano cambiamento, che mi porta ad apprezzare sapori che, fino a pochi anni fa, classificavo come datati, vecchi.

Un esempio su tutti – che può essere chiarificatore di questa mia teoria- è la torta fatta in casa. Ero un’acerrima nemica delle torte casalinghe. Le giudicavo troppo semplici, scontate e appunto vecchie, preferendo di gran lunga le famose merendine, di quella famosa casetta con mulino annesso (aprirò un capitolo a parte per le torte farcite di casa vs pasticceria).

Sono diventata vecchia. Ecco. Oggi apprezzo la torta fatta in casa. Oggi mi piacciono le torte semplici, scontate e vecchie!

Qualcuno la chiama “riscoperta dei gusti”.

Nel mio caso (forse) si nascondeva un rigetto per le cose fatte in casa. Ma questa è una storia lunga.

La faccio breve e vi lascio la ricetta della torta soffice all’uva profumata al vin santo.

Ingredienti
500 gr di uva bianca
200 gr di farina
3 uova
100 gr di burro
120 gr di zucchero
½ bustina di lievito
80 ml di vin santo

Preparazione

Lava l’uva e tamponala con un canovaccio. Stacca gli acini, dividili a metà ed elimina i semini con l’aiuto della punta di un coltello.
Sposta gli acini di uva in una ciotola ed irrora con il vin santo.
Lascia macerare 20 minuti.
Monta le uova con lo zucchero, fino a quando diventano bianche e spumose. Aggiungi il burro a filo, incorpora la farina setacciata con il lievito e continua a lavorare l’impasto con le fruste elettriche.
Infine aggiungi l’uva compreso il vino di macerazione. Mescola bene e sposta il composto in una teglia foderata con carta forno e metti in forno per 40 minuti.
Lascia riposare qualche minuto nel forno spento. Poi sposta la torta su una gratella.