Il Plumcake

Il plumcake simile a quello di quella famosa casetta…

È la ricetta che ho pescato parecchi anni fa sul forum Cookaround – quando i blog erano ancora in fasce –  e che conservo gelosamente su un foglio bianco volante, ormai sporco di schizzi di farina e uova, scritto a matita chissà perché -forse avrei voluto operare delle modifiche?-.

No, questa è una ricetta che va lasciata così com’è, perfettamente bilanciata nel gusto e nella consistenza. Qualcuno mi ha detto “lascia la bocca buona” e qualcun’altro mi ha insegnato che questa in termini tecnici è chiamata “persistenza”.

Intanto, lascia la bocca buona rende esattamente l’idea…

Sapete che con il nuovo corso del blog, il mio intento è quello di trasferire tutte le ricette che mi hanno accompagnato da quando questa passione della cucina si è impossessata di me. Molte delle vecchie ricette erano cadute nel dimenticatoio, perché la voglia di scoprirne di nuove, per forza di cose, fa dimenticare quelle vecchie – e detto tra noi,  fare passi indietro, per me, in questo momento non sarebbe nemmeno lontanamente terapeutico! ;)-

Ok diciamo allora che ogni tanto farò un passettino indietro. E intanto metto già un passettino in avanti:  oggi  preparò una lasagna con zucca butternut, prosciutto cotto e mozzarella – in perfetto bilanciamento tra vecchio e nuovo!- 😉

Intanto, vi lascio la ricetta del plumcake.

Buona domenica a tutti voi!

plumcake mulino bianco

INGREDIENTI PER PLUMCAKE

  • 250 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 1 vasetto di yogurt gusto albicocca
  • 100 gr di olio di arachide
  • 50 gr di burro
  • 30 gr di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 1 busta di vanillina (semi di vaniglia o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)
  • 1 bustina di lievito per dolci

PREPARAZIONE
Batti uova e zucchero fino a formare una crema densa, unisci il burro battendo bene.

Aggiungi  lo yogurt (sceglilo al gusto albicocca -è importante!- e se vuoi aggiungine anche due vasetti!)

Aggiungi al composto il latte, la vanillina e il sale.

Incorpora farina e lievito per setacciati e mescola lentamente con l’aiuto di un frustino.

In ultimo unisci l’olio e mescola fino ad ottenere una pasta morbida e lucida.

Versa l’impasto in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno (o imburrato e infarinato).

Metti in forno a 160/170 gradi per 50  minuti.

Annunci

Hot milk sponge cake di Tish Boyle

A volte mi chiedo che forma ha la perfezione.

Dicono non esista.

La verità, quella vera, è che ognuno ha una dimensione propria dell’essere perfetto.

Vi sto abituando a conoscermi attraverso le ricette: quelle che amo, quelle con cui sono cresciuta, quelle che scopro, quelle che ancora devono venire. Non programmo più l’uscita dei post: loro arrivano quando sentono, così naturalmente.

E così naturalmente e inaspettatamente è arrivata questa ricetta –hot milk sponge cake di Tish Boyle-.

Delicata, leggera, regale, candida.

E’ la mia idea di perfezione.

hot milk sponge cake Tish Boyle.jpg

*Le ricette sul web, così come nella vita reale arrivano attraverso il passaparola. Negli anni ho affinato le mie fonti e colgo gli spunti che arrivano da quelle persone che hanno un particolare feeling con la mia idea di cucina. Questa volta il suggerimento è arrivato da Claudia del blog La Femme du Chef, con il rimpallo alla ricetta della hot milk sponge cake de la Ciliegina sulla torta.

Per semplificazione è una sorta di ibrido fra un pandispagna con più struttura e una soffice torta margherita. Ma credo sia molto di più.

Da mangiare in purezza, accompagnata a salse o base per la farcitura: perfetta e passe-partout  come solo una camicetta bianca sa essere! 😉

INGRIEDIENTI PER HOT MILK SPONGE CAKE DI TISH BOYLE

ricetta adattata tratta da “The cake book” di Tish Boyle.

Per una tortiera di 20/22 cm di diametro

  • 120 g di latte fresco intero
  • 60 g di burro
  • 165 g di farina debole
  • 6 g di lievito per dolci
  • 165 g di zucchero
  • 3 uova medie a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (in assenza usa la tanto odiata bustina di vanillina ;))
  • un pizzico di sale

 

Setacciare  due volte la farina con il lievito ed il sale e mettere da parte. Versare il latte ed il burro in un pentolino e scaldare fino a quando il burro non sarà completamente sciolto. Montare le uova in planetaria (o con le fruste elettriche) per circa un minuto a velocità medio-alta, aggiungere lo zucchero in più riprese e montare fino a quando la massa non avrà triplicato il suo volume iniziale e risulterà chiara e spumosa (circa 10 minuti). Con l’aiuto di una spatola incorporare delicatamente la farina nella massa montata, in tre riprese, con movimenti dal basso verso l’alto. Scaldare nuovamente il latte con il burro, prima che raggiunga il bollore versare nel composto (io ho preferito versarlo in due riprese) ed  incorporarlo utilizzando la spatola. Versare in uno stampo rivestito con carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 175°C per 25-30 minuti.

 

 

Torta soffice di mele, prugne secche e whisky

Con il blog vado a braccio. Cosi come quello che preparo. Mi guidano le stagioni, la dispensa, le mie voglie. Il mio blog ha in fondo un animo pacatamente ribelle, non ama troppo programmare, è uno spazio che accoglie i miei pensieri senza che io debba chiedergli il permesso.

Sto crescendo, sto affinando il mio gusto, sto imparando a rispettare i prodotti.

In cucina tutto mi viene facile: tolgo e non aggiungo, faccio un passo indietro, assecondo i miei gusti. E ho imparato a giocare con le parole, a farle incastrare in mini racconti che seguono l’altalena della mia vita. Dare concretezza ai miei pensieri volatili, fermarli e poi vederli vivere in un segno mi fa stare meglio. E questo è l’importante.

Non so dove concretamente un giorno mi porterà tutto questo. Io spero lontano. Ma vi giuro che anche cosi, io sento che sto andando lontano.

Dal cuore, GRAZIE a quelli che credono in me.

La ricetta parte parte da un regalo: una shopper con dentro bustine di prugne essiccate, che io tenuto ferme in attesa che qualcosa di buono potesse nascere. Ed è nata una meravigliosa torta soffice di mele, prugne secche e whisky.

torta prugne e mele 1.jpg

INGREDIENTI PER TORTA SOFFICE DI MELE PRUGNE SECCHE E WHISKY

  • 200 gr di farina
  • 8 gr di lievito vanigliato
  • 3 uova
  • 100 gr di burro
  • 115 gr di zucchero
  • 500 gr di mele
  • 100 gr di prugne secche
  • 80 ml di whisky
  • Un pizzico di sale
  • Buccia di limone q.b.
  • Cannella q.b.

PREPARAZIONE

  • Sbucciare le mele e affettarle, spezzettare le prugne, spostare il tutto in una boule, aggiungere la buccia di limone, la cannella e il  whisky, mescolare e lasciare macerare.
  • Lavorare in una ciotola le uova e lo zucchero fino a farlo diventare un composto chiaro e spumoso, aggiungere a filo il burro sciolto a bagnomaria e incorporare la farina setacciata con il lievito, lavorando il composto mantenendo la velocità delle fruste molto bassa.
  • Uniew le mele, le prugne e il liquido di macerazione e amalgamaew il tutto con una spatola.
  • Trasferire il composto in una teglia da 24 cm imburrata e infarinata e cuocere a 180 gradi in forno preriscaldato per 40 minuti.
  • Sfornare, lasciare intiepidire e spolverare con abbondante zucchero  a velo.

Dopo la gialla, la ciambella castana! (cacao e banana)

ciambella cacao e banana ricetta
Esatto questa ciambella è castana fuori e dentro! E dentro ha una personalità un pò nascosta, ma dal sapore avvolgente e chiaro, solo come le castane sanno essere!

Dopo la gialla, arriva la castana! Per metà al cacao e per metà alla banana!

Qualcuno pensa che le castane siano troppo scontate? La risposta ve la dà la ciambella castana: sembra una semplice ciambella al cacao e invece nasconde tutto il gusto e la carica esotica della banana.

Perfetta per colazione, ho adorato questa versione della ciambella ispirandomi alla ciambella allo yogurt. Compatta, profumata e gustosa è la ciambella ideale per iniziare la giornata. Evviva le castane!!

Ma, si è capito, che sono castana?! 😉

Ingredienti
3 uova
165 gr di zucchero
240 gr di farina
50 gr di cacao amaro
100 gr di burro ammorbidito
160 gr di yogurt (Easy-Yo alla banana)
1 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

Preparazione

In una ciotola batti con le fruste elettriche le uova e lo zucchero (aggiungi un pizzico di sale), fino a farle diventare bianche e schiumose.

Mischia in una ciotola la farina, il cacao amaro e il lievito.

Aggiungi a piu’ riprese le farine, intervallando con il burro ammorbidito e lo yogurt.

Il composto deve risultare abbastanza denso. Raccogli la farina che si è fermata sulle pareti del recipiente con una spatola e incorporala al composto muovendoti dall’alto verso il basso.

Sposta il composto in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato e metti in forno preriscaldato a 160 gradi e cuoci per 40 minuti circa.

Verifica con uno stecchino, la cottura: infilzalo al centro della ciambella, se risulta asciutto, torta è cotta!

Lascia intiepidire, poi sposta la ciambella su una gratella e lascia raffreddare.