Spirale di sponsali e alici

Una ricetta per me ha diversi tempi.

Nasce per la prima volta quando la immagino. La seconda quando la preparo. Nasce la terza volta quando la pubblico. E non nascondo che questo è il tempo più complicato. E’ il tempo in cui una ricetta abbandona la sua forma transitoria per definirsi in un’entità fatta di pixel e parole.

E per questo ho bisogno di tempo. Ho bisogno di un tempo perché riesca a trovare un’intuizione per poter raccontare una ricetta, che non sia solo il riportare meccanico di una sfilza di ingredienti e di un elenco di passaggi. E’ il mio modo di amare la cucina, di amare le ricette e di rispettarle. Questo in sostanza è il lavoro del foodblogger.

E il blogger per sua natura,  ha un nemico: il tempo. E’ con lui che deve trovare un compromesso, è con lui che deve imparare a camminarci insieme. Senza forzature, senza apprensioni. E ognuno ha il suo tempo. E deve necessariamente imparare a riconoscerlo,  a farselo amico.

Il mio tempo è lento.

E’ fatto di pause, di momenti di stasi elaborative. E’ fatto di molti pensieri, di lucciole a intermittenza. Ogni tanto il mio tempo ha guizzi improvvisi, accelera il passo, mi costringe a fermarmi ed è allora che devo prendere un respiro più profondo.

spirale real

Vorrei lasciare andare il mio tempo. Lasciare che prosegua la sua strada lentamente come in una spirale che procede in senso orario.

Il mio è un tempo che si ingrossa e che necessita di sempre più tempo…spirale sponsale

La ricetta di oggi è un pane arrotolato fatto di pieghe morbide che si attorcigliano. Regala il sapore intenso, dolce e senza compromessi delle sponsali*, unite alla sapidità delle alici.

INGREDIENTI SPIRALE CON SPONSALI E ALICI

  • per l’impasto: 300 gr.di farina
  • 180 ml di acqua
  • 2 gr. di lievito disidratato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio

 

  • 600 gr di sponsali
  • 4 acciughe sotto sale
  • olio q.b.

PREPARAZIONE

  • Prepara l’impasto: in una ciotola metti la farina unita al lievito disidratato, aggiungi un cucchiaino di zucchero. Unisci l’acqua a temperatura ambiente e comincia ad impastare. Aggiungi il sale e un cucchiaio di olio.
  • Sposta il composto su una spianatoia infarinata e lavora il composto fino a quando assume una consistenza liscia e senza grumi. Sposta il panetto nella ciotola e lascia lievitare per almeno 3 ore.
  • Monda le sponsali: elimina la guaina esterna, la parte della radice e rifila la parte verde. Dividi ciascuna sponsale in due. Sciacqua per eliminare possibili residui di terra.
  • Sposta le sponsali  in una padella con un cucchiaio di olio. Falle appassire e regola di sale.
  • Pulisci le acciughe: aprile a metà nel senso della lunghezza, elimina la lisca centrale e lava sotto acqua corrente. Tieni da parte.
  • Riprendi l’impasto. Stendilo in un grosso rettangolo, sistema le sponsali ben intiepidite, spezzetta le alici e arrotola procedendo dal lato più lungo.
  • Sposta questo serpentone su una leccarda leggermente oleata, dandogli la forma di una spirale. Lascia lievitare per 30 minuti.
  • Trascorso il tempo, irrora la spirale di sponsali e alici con un filo di olio e cuoci in forno  a 190 gradi per 30 minuti o fino a quando la superficie diventa dorata.
  • Lascia intiepidire e servi procedendo per tagli obliqui.

 

*Sponsale è un termine dialettale che indica le cipolle porraie, i bulbi di cipolla ancora non ingrossati e molto giovani, dal sapore spiccatamente dolce.
Gli sponsali non sono da confondere con i porri o i cipollotti ma se proprio non riesci a recuperarle nella tua zona, sostituiscili con essi.

Segui Erbacipollina anche su Facebook

La prossima ricetta è questa! Indovina cos’è?!

croque

 

 

Annunci

Il mio progetto per De Longhi

Che strana entità è il foodblogger! Eppure io adoro il mondo del foodblogging.

Mi piace questa strana forma di “figura” ibrida, che nasce sull’onda di una passione al chiuso di quattro pareti in cucina e poi trasloca su una tastiera gli odori, i sapori, i ricordi di un piatto.

Sognando una casa più bella e grande per Erbacipollina, continuo a sperimentare nuove ricette, nuovi abbinamenti, a ricucire piatti della mia tradizione famigliare e del mio territorio.

E lo faccio con una promessa rivolta a me e a te che mi stai leggendo; e questo vale prima di ogni cosa:

Non farò mai mangiare cose che Michelotta non mangerebbe!

Vi presento 5 delle 10 ricette che ho elaborato per De Longhi, in collaborazione con I Love Italian Food. Ho trasferito l’anima di Erbacipollina nelle preparazioni declinandole nella forma semplice, pura e intrinsecamente genuina in perfetto michelotta style!

E queste ricette sono anche un pò vostre!

SLIDESHOW: pasta mediterranea gratinata, carote arrostite glassate al miele, cipolle gratinate,  polpettine di melanzane con pistacchi, spiedini di gamberi e zucchine.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Erbacipollina su Facebook

E non chiamatemi solo frittata (di zucchine, di fiori e fontina…)!

frittata zucchine fiori di zucca

Oggi comincio il mio post con una storia o meglio l’episodio che balza alla mia memoria legato ai fiori di zucchina.

…Era molto tempo fa (credo ero poco piu’ che adolescente) quando la mia zia paterna, faceva sfoggio di cestini colmi di fiori di zucchina.

Ricordo il suo viso fra l’entusiasta e l’orgoglioso quando portava a casa questi fiori, che, e lo dico senza aprire parentesi, per me e la mia famiglia erano dei perfetti sconosciuti!

Puntualmente finivano al macero e complottavamo in famiglia per mantenere il segreto nascondendolo dietro surreali ricette. Ecco ad anni di distanza i celebri fiori di zucchina hanno trovato il loro riscatto e che riscatto!

Oggi adoro i fiori di zucchina, colorati e profumati, segnano l’esplosione dell’estate nelle piu’ disparate ricette.
Oggi ho preparato una ricca frittata con zucchine e fiori di zucca con cuore di fontina e… non chiamatela solo frittata!

Ingredienti

6 uova
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale, pepe, q.b.
olio
4 zucchine
100 gr di fontina
8 fiori di zucchina
prezzemolo tritato q.b.
1 cipolla bianca

Preparazione

Lava sotto acqua corrente le zucchine. Spunta le estremità e tagliale a rondelle.

Metti dell’olio in una larga padella antiaderente e fai saltare le zucchine per 10 minuti su un fondo di cipolla tagliato a pezzetti. Regola di sale e pepe.

Taglia in pezzetti regolari la fontina e posizionala all’interno dei fiori di zucchina precedentemente lavati. Tieni da parte.

Sbatti in una ciotola le uova con il formaggio e il prezzemolo tritato, aggiungi una presina di sale.

Aggiungi il composto di uova nella padella con le zucchine, mescola con un cucchiaio di legno per far amalgamare gli ingredienti. Prima che l’uovo rapprenda, posiziona i fiori di zucchina farciti, poi con l’aiuto di coperchio piatto rigira la frittata e fai cuocere dall’altro lato 3 minuti.

Rovescia nuovamente la frittata su un piatto piano.

focaccia con cipolle

 

Per chi fosse rientrato ora a casa e avesse voglia di pizza e non volesse andare a comprare l’impasto gia’ bello e fatto io consiglio questa ricetta che non richiede i tempi lunghi di una levitazione canonica, ma che vi assicuro sara’ molto apprezzata.

Ingredienti per 4/5 persone

700 gr di farina

mezzo cucchiaio di sale

1 cucchiaino di zucchero

una bustina di lievito di birra disidratato 7 gr

350 ml di acqua

40 gr di burro

3 cipolle rosse grandi

4 cucchiaini di capperi

Cominciamo a mettere le mani in pasta?

In una ciotola versa la farina, e il lievito disidratato ( ti assicuro che non e’ necessario scioglierlo in acqua), unisci lo zucchero e il burro ammorbito e comincia a impastare aiutandonti con un cucchiaio di legno versando dell’acqua.

Aggiungi il sale.

Lavora l’impasto accuratamente spostandolo su un piano di lavoro sino ad ottenere una pasta di media consistenza.

Lascia riposare l’impasto in luogo  tiepido, coperto o unto d’olio per circa 15 minuti.

Spennella una teglia con cucchiaio di olio e trascorso il tempo stendivi l’impasto tirandolo leggermente con i polpastrelli fino ad accomodarlo.

Nel frattempo affetta le cipolle, e disponile sulla focaccia e guarnisci con un paio di cucchiaini di capperi. Salare e versare un giro abbondante d’olio.

Inforna a 220 gradi in forno ventilato per circa 20 minuti.

La dose consigliata vi permettera’ di realizzare due teglie di focaccia, che potrete accompagnare con del salame a vostro piacimento. Se siete amanti dei sapori gustosi potete aggiungere anche delle alici sott’olio o delle olive.