Crumble delicato patate e piselli (Valle&Burro)

Mi piace perdermi nei corridoi dei supermercati, mi innamoro dei packaging, dei colori e dei caratteri di un pacchetto di farina. Sono sensibilmente attratta dagli incarti di colore azzurro, mi perdo nelle sfaccettature di un barattolo di confettura e ho una predilezione profonda per le lattine di sardine. E’ stato sempre cosi, fin da bambina: andare al supermercato era un momento insieme elettrizzante e gioioso. E crescendo le cose non sono cambiate…

Mai mi sarei aspettata che un giorno avrei potuto avere in anteprima uno di quei prodotti nuovi, di quelli che fanno capolino sui banchi o che scorgi incuriosita tra gli scaffali. E’ arrrivato direttamente a casa Valle’& Burro e l’invito a partecipare al 1′ contest #dolceosalato: 48 foodblogger in sfida per contendersi il volto dolce & salato di Valle’, ogni settimana si sfidano 6 ricette!

Alla domanda dolce o salato, io ho risposto senza esitazioni “salato” e ho pensato ad una ricetta che potesse esprimere la mia personalità in cucina combinandola con il gusto di Valle’ & Burro. Ti starai chiedendo sicuramente  cosa è Valle’ & Burro? E’ un prodotto nuovo,fatto di una combinazione di oli vegetali –  senza olio di palma – e burro, con il 58% di grassi saturi in meno rispetto agli altri burri. Sempre morbido, appena uscito dal frigo, ti sorprenderà per l’estrema facilità a spalmarlo su una fetta biscottata; versatile per il suo utilizzo sia nel dolce che nel salato.

Intanto io ho preparato una variante delicata del crumble: morbido ripieno di patate profumate alla maggiorana e piselli freschi ripassati in padella uniti allo stuzzicante formaggio che dona carattere ad un crumble delicato realizzato con Valle’ & Burro.

valle

crumble delicato con patate e piselli ERBACIPOLLINA BY MICHELOTTA

In attesa che arrivi il mio turno di sfida – e siete chiamati a votarmi! ;)- vi lascio al crumble delicato di patate e piselli!

crumble interno new.jpg

RICETTA Crumble delicato con patate e piselli

Per l’impasto del crumble

  • 125 gr di farina
  • 40 gr di Valle’ & Burro
  • Sale q.b.
  • 1 uovo piccolo
  • Pepe q.b.

Per il ripieno:

  • 2 patate medie lesse
  • 150 gr di piselli freschi sgranati
  • 150 gr di formaggio tipo Asiago
  • Maggiorana q.b.
  • 1 cipolla
  • Sale , pepe q.b.
  • Olio q.b.
  • 10 gr di Valle’&Burro

Preparazione

Sposta la farina in una ciotola, aggiungi Valle’ &Burro a fiocchetti e lavora il composto con le mani, fino a ridurlo in un composto sabbioso. Aggiungi il sale, il pepe , un uovo leggermente sbattuto e lavorando con le mani forma un composto grossolano. Sposta l’impasto del crumble in frigorifero per almeno 20 minuti.

Riduci in purea le patate, regola di sale e aggiungi foglioline di maggiorana spezzettate.

Affetta una cipolla e soffriggila in una padella con un filo di olio, aggiungi i piselli e spadella per 6/8 minuti. Sposta i piselli nella ciotola assieme alle patate e amalgama bene. Sposta il ripieno in una teglia precedentemente imburrata, trasferisci il composto e completa con pezzetti di asiago premendoli leggermente nel ripieno.

Completa trasferendo le briciole di crumble sulla superficie .

Cuoci in forno a 200 gradi per 20/25 minuti.

Sforna e distribuisci servendoti con un cucchiaio.

Annunci

Si scrive gateau, si legge gattò, di patate!

 

Sono figlia degli anni 80 e per questo sono cresciuta con il gattò di patate. Da sempre divisa se chiamarlo con doppia t o pronunciarlo alla maniera più sofisticata con una sola consonante. Cambia tutto! Si, perchè pronunciato all’italiana il gattò diventa più mappazzone, alla francesce acquista subito unnonsoche..non trovate?

Comunque, nomi a parte, la sostanza non cambia!

Il gattò di patate è un ricco e sostanzioso piatto che fa impazzire grandi e bambini.

Caduto in disuso negli ultimi anni nella versione sformato, viene presentato per lo più in miniporzioni. Io lo preferisco nella sua versione originale: una generosa teglia di purea di patate, extracondite, fumante e filante, da suddividere in porzioni per poi litigarsi il pezzo più grande!;)

gattò di patate michelotta

Era da tempo che non preparavo il gattò di patate, una ricetta perfetta per accompagnare le prime giornate fredde con un pò di coccole, insomma un ideale comfortfood.

La ricetta del gattò di patate è utile per una teglia grande: un ricco piatto unico da regalarsi, morbido e gustoso.

Prima di cominciare:

1. Scegli patate vecchie (e quindi asciutte).
2. Schiaccia le patate quando sono ancora calde (per evitare grumi).
3. Versa il composto in una teglia ben imburrata e cosparsa di pangrattato.
4. E’ importante che si formi una crosticina sul fondo e in superficie!

INGREDIENTI PER IL GATTO DI PATATE

  • 1, 2 Kg di patate
  • 2 uova
  • sale, noce moscata q.b
  • burro q.b.
  • 250 gr di prosciutto cotto
  • pangrattato q.b.
  • 350 gr di scamorza dolce (o affumicata)
  • 50 gr di parmigiano grattugiato

PREPARAZIONE

  • Metti a cuocere le patate. Dal momento del bollore calcola 30 minuti (a seconda della grandezza, verifica comunque con uno stuzzicadenti).
  • Scola le patate, pelale e passale allo schiacciapatate versandole direttamente in una boule capiente.
  • Spezzetta il prosciutto cotto, taglia a dadini la scamorza e tieni da parte.
  • In una ciotolina batti leggermente due uova e tieni da parte.
  •  Aggiungi le uova, mescola, metti pure il parmigiano. Regola di sale e aggiungi la noce moscata grattugiata al momento.
  • Incorpora il prosciutto cotto e la scamorza e amalgama bene.
  • Imburra una pirofila e cospargi con il pangrattato. Trasferisci il composto  all’interno della teglia livellandolo. Cospargi la superficie con altro pangrattato e fiocchetti di burro.
  • Metti in forno a 220 per mezz’ora.
  • Sforna lascia intiepidire per almeno 10 minuti e poi servi.