Crostata all’albicocca (come quella della pasticceria)

Ahi ahi! Stavolta rientrare sul blog mi è costata fatica (dopo che ho fermato la pubblicazione per quasi due mesi e nemmeno avevo un programma preciso sul quando rientrare). Lo so, non si fa. E’ che non sempre mi è chiara la direzione, divisa ogni volta se questa “cosa” delle ricette mi ruba troppo tempo rispetto alle “cose” più serie. Ci sono i social da seguire, c’è  il tempo da dedicare all’aggiornamento, le foto, la post produzione (il minimo), la stesura del post e principalmente le prove in cucina.

Sono stata ferma sul blog e  quasi fermi i fuochi della mia cucina. Eppure mille ricette hanno attraversato i miei pensieri, solleticato il mio palato, deliziato le mie papille.

Durante l’estate ho preparato piatti veloci (acqua sale, panzanelle, bruschette, tante insalate, piade pizza (che sono la mia ossessione!), fatto una sola parmigiana (e questo la dice lunga).

Non è un calo di passione, né svogliatezza, né pigrizia.

Io amo profondamente questo mondo e il tempo che sta passando vorrei mi servisse per comprendere bene la forma che voglio dargli.

Una forma mia: unica, vera, riconoscibile.

Intanto  concentriamoci sulle ricette!  Le adoro, nonostante tutto. Adoro quelle buone, che non siano un mero trend, quelle per cui non vedi l’ora di rifarle all’infinito. Erbacipollina nasce per questo. Per appuntare quello che mi piace.

 

Puoi rifare la ricetta ad occhi chiusi, perché dentro c’è la mia e la vostra fiducia. Io parto sempre da qui.

crostat

E stavolta sono partita da Pellegrino Artusi per la ricetta della crostata alla confettura di albicocche, buona e con una grana finissima, come quella della pasticceria. Ho ritoccato di poco la ricetta per esigenze pratiche arrotondando per eccesso i quantitativi).

Lo so, non si fa. (Pellegrino non si tocca!)

Però l’ho fatto e la crostata è meravigliosa!

INGREDIENTI per una tortiera di 24/26 cm di diametro 

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 125 gr di zucchero al velo
  • 4 tuorli
  • buccia di arancia o limone (io ho usato ovviamente il limone)
  • 360 gr di confettura di albicocca

PREPARAZIONE

  • Metti in una ciotola la farina setacciata, aggiungi il burro a pezzi e forma una sabbia fine, aggiungi lo zucchero, la buccia di limone,  i tuorli leggermente sbattuti.
  • Lavora con una mano agendo con un movimento rotatorio, vedrai l’impasto staccarsi dalle pareti, a quel punto fermati (l’impasto risulterà abbastanza morbido).
  • Sposta la frolla su un foglio di carta forno e metti in frigo per un’ ora almeno.
  • Riprendi la frolla e stendila con un matterello e sposta il disco in una tortiera ben infarinata e imburrata (qualcuno  dice che non serve, tanto dentro c’è già burro), rifila i bordi.
  • Rimpasta i ritagli di frolla e ricava con un coppapasta  a forma di cuoricino 11 biscottini.
  • Distribuisci uniformemente la confettura, sistema le formine di frolla sulla superficie
  • Sposta in forno preriscaldato a 180 gradi per 35 minuti o fino ad una leggera doratura.
Annunci

6 thoughts on “Crostata all’albicocca (come quella della pasticceria)

  1. Finalmente, non vedevo l’ora che tu ricominciassi a pubblicare i tuoi splendidi post. E’ vero che costano molta fatica e portano via moltissimo tempo, ma quando il tutto si fa con amore, allora ogni cosa pesa di meno.
    A questo aggiungi tutti noi amici che ti seguiamo da tempo ed eravamo in trepida attesa di un tuo rientro.
    E’ la prima volta volta che ti lascio il mio commento per dirti che hai iniziato alla grande questa nuova stagione e ne sono felicissimo.
    speriamo che tu non ci faccia attendere altri due mesi per una nuova tua creazione. Ti aspettiamo con ansia e speriamo che ciò accada presto!!

    1. Grazie mille Francesco, mi fa piacerissimo tu abbia commentato un mio post. E’ arrivato nel momento in cui ne avevo evidentemente più bisogno, quindi ti ringrazio. Mi darò da fare e certamente non aspetterai altri 2 mesi! Un abbraccio!

  2. Bentornata 🙂 mantenere un blog è davvero molto faticoso, me ne accorgo io che devo solo studiare “come unico mestiere”, ma comunque ruba moltissimo tempo, ma da’ tanta soddisfazione sapere che ci sono molte persone che letteralmente diventano tue amiche 😀

  3. A volte non bastano la passione, il coraggio, la visione. Io davvero mi sto portando al limite perché Erbacipollina non voglio abbandonarla. E siete voi ad essere preziosi a passare sul mio blog. Davvero grazie di cuore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...