Impasto pizza uanderful

Lo so, sono una foodblogger atipica.

Cerco di mettere a punto un piano editoriale (a questo proposito vi consiglio di seguire Gioia Gottini ne I Mercoledi della Mansardina), ma per una cosa o l’altra le mie pubblicazioni prendono un’altra direzione. Mi muovo tra la costante pretesa di rivendicare la libertà di bloggare (ve ne ho parlato già qui) e la reale necessità di programmare al meglio i post, in maniera da scriverli con più efficacia, con più trasporto, con più testo, con più informazioni. In verità “i più” che pretendo da me, spesso si traducono in omissione, in procrastinazione, in spudorato rinvio.

Ed è qui che scatta un opprimente senso di colpa, di insistente autocritica e di autoconvincimento che la perseveranza e la tenacia (che  traduco con “il tenere botta”) proprio non fanno parte del mio DNA.

Poi leggo un articolo che mi spiazza e che mi dà una flebile speranza che si, non sono poi tanto sbagliata! «Voi lo chiamate rimandare, io lo chiamo pensare», è la summa di questo modo di operare.

Citazioni a parte, vi lascio una ricetta di un impasto nato sull’onda di quel pensiero laterale che si è attivato e in un venerdì si è palesato sotto forma di una pizza che definire “adorabile” è riduttivo.

Ecco l’impasto comodamente seduto accanto al camino di casa! 🙂

012

Volevo un impasto a metà tra una pizza in teglia e una pizza al piatto, che avesse una base croccantina di medio spessore, pronta a raccogliere pomodoro e tanta mozzarella.  Il risultato mi ha straconvinto e vi consiglio di mettere le mani in pasta!

Lascio a voi elaborare l’impasto e aspetto che lo rifacciate!

INGREDIENTI PER 2 PIZZE

  • 300 gr di farina 00
  • 200 gr di semola rimacinata
  • 2 gr di lievito secco
  • 1/2 cucchiaio di sale
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai di olio
  • 280/300 ml di acqua tiepida

PREPARAZIONE

  • Versa in una ciotola l’acqua, aggiungi gradualmente le farine. Unisci il lievito e lo zucchero, infine l’olio e il sale.
  • Amalgama bene gli ingredienti, impastando con l’aiuto delle dita.
  • Sposta il composto su un piano di lavoro e impasta per almeno 10 minuti o fino a quando non avrai ottenuto una palla dalla consistenza liscia. (Per aiutarti a rendere più elastico l’impasto, sbattilo vigorosamente sulla spianatoia).
  • Sposta l’impasto in una ciotola, fai colare un filo di olio lungo i bordi, spolvera con semola, copri con un pellicola trasparente e metti a lievitare per 3 ore in un luogo caldo e lontano da correnti di aria.
  • Trascorso il tempo, riprendi l’impasto, lavoralo velocemente e dividilo in due pagnotte.
  • Trasferisci le pagnotte su un vassoio infarinato e fai lievitare per un’ora.
  • Sposta ciascuna pagnotta in due teglie oleate e stendile allargando l’impasto in maniera omogenea.
  • Condisci con quello che vuoi… e inforna a 220 gradi per 25 minuti! p.s. aggiungi la mozzarella negli ultimi 10 minuti di cottura, assicurandola con un giretto di olio! 😉
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...