Grano cotto con mosto d’uva (una ricetta vintage?)

Incredibile come negli ultimi anni le ricette tradizionali stiano diventando dei trend.

Se fossimo a scuola, in un’ora di storia – e non su un foodblog di cucina – qualcuno avrebbe parlato di corsi e ricorsi storici. 

E ammettiamo pure che la cucina di casa nella sua forma piu’ casalinga è sicuramente condizionata dal mercato, definita da sistemi piu’ grandi di noi, che spingono i prodotti, i quali inconsapevolmente prendono posto nei carrelli per finire sulle nostre tavole.

E’ giusto. E’ sacrosanto. Fa parte del sistema economico. E’ giusto seguire i trend nella stessa maniera in cui hai messo da parte quei jeans a zampa d’elefante. Tanto prima o poi ritorneranno di moda, e tu – se sei stato previdente e non hai messo su chili – li rimetti fuori dall’ armadio e sfoderi addirittura un capo vintage!

E cosi che il grano cotto diventò un dessert vintage. (secondo me…)

grano cotto

Non mi addentro sulle note storiche, per maggiori info puoi cliccare qui, ma vi dico solo che

  1. a casa lo abbiamo sempre fatto, passando talvolta per “antichi”.
  2. a me piace condito solo con il mosto cotto e noci.
  3. il mosto cotto è un prodotto di nicchia – di cui la provincia di Foggia è una delle prime produttrici in Italia- in forte crescita, intercettato dagli americani e qui scatterebbe il nemo propheta in patria!

La preparazione del grano cotto è semplice, non ci sono delle dosi fisse perchè variano in funzione della quantità di grano cotto. Tendenzialmente a  casa si parte almeno da mezzochilo di grano, si mette a bagno per una notte, poi si cuoce, si fa raffreddare nell’acqua di cottura e si scola di volta in volta pronto per essere “condito” con mosto cotto d’uva, noci, mandorle, melograno e cioccolato. Per tradizione si prepara per la festa dei morti e si consuma anche nei giorni successivi. Di solito c’è una sorta di abbuffata da grano cotto, perchè tanto ritorna solo una volta l’anno.

INGREDIENTI per RICETTA GRANO COTTO CON MOSTO D’ UVA

  • 500 gr di grano tenero
  • mosto cotto d’uva
  • noci o mandorle tostate
  • melograno
  • cioccolato fondente

PREPARAZIONE

  • Sciacqua il grano, mettilo in una grossa pentola, coprilo d’acqua, e lascialo così fino all’indomani mattina quando sarà ponto per la cottura.
  • Metti sul fuoco e fai cuocere per 1/2 ora dal momento dell’ebollizione (vi accorgerete che il grano è cotto quando i chicchi tenderanno ad aprirsi leggermente, ma deve restare “al dente”)
  • Poco prima di servirlo scolatelo e conditelo in una terrina con abbondante mosto cotto, gherigli di noci e chicchi di melograno, e le scaglie di cioccolato fondente, se le usate.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...