Sformato di 1/2 ziti ai carciofi

mezzi ziti 4

Questa è una di quelle ricette che superano di gran lunga le aspettative e che prendono forma da indecisioni di fondo…

O meglio, lo sformato di 1/2 ziti e carciofi è partito senza una definizione precisa in termini di quantità: non sapevo bene quanti mezzi ziti calare,  quante persone “sfamare” ma soprattutto dove sistemare questi mezzi ziti! Di una sola cosa era certa: non volevo spezzare la pasta, ma comporre uno sformato con gli ziti interi, preceduti da una leggera scottatura della pasta. Se lo sformato mi era riuscito partendo da pasta cruda (clicca qui), lo sformato ai carciofi non poteva deludermi!

Nell’indecisione di passare ad una alternativa,  mi sono detta: organizzazione!

Ho fatto un giro di telefonate per verificare se a tutti piaceva l’idea di una “pasta e carciofi al forno”, ho poi definito che avrei cucinato 500 gr di mezzi ziti e operazione piu’ difficoltosa era decidere in quale recipiente sistemare la pasta -ho scelto una pirofila ovale abbastanza grande, utile per stendere tre strati di mezzi ziti-. A posteriori, dico che ho fatto la scelta giusta: crosticina ampiamente diffusa e cuore moderatamente morbido pervenuto.

Un primo piatto delle feste, sontuoso e semplicemente buono. Ha conquistato tutti, pure i bambini!

Ingredienti

  • 500 gr di mezzi ziti De Cecco
  • 1 litro di latte intero
  • 80 gr di burro
  • 60 gr di farina
  • 6/8 carciofi
  • 250 gr di scamorza semidura pugliese
  • olio q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • sale, noce moscata q.b.
  • succo di limone q.b.
  • parmigiano grattugiato q.b.

mezzi ziti 1

mezzi ziti 2

mezzi ziti 3

mezzi ziti 4

mezzi ziti 5

Preparazione

1. Prepara la besciamella: in una casseruola capiente fondi il burro, aggiungi la farina e tostala per qualche istante, mescolando bene con una frusta. Aggiungi una parte del latte, stemperando bene il roux di farina e burro, poi introduci il resto del latte e continuando a mescolare  lascia addensare la besciamella e spegni il fuoco. Aggiungi una presa di sale e noce moscata a piacere -la consistenza di questa besciamella è abbastanza liquida-. Sposta la besciamella in un contenitore e lascia intiepidire.

2. Prepara i carciofi: monda i carciofi. Dividili a metà e spostali in una bacinella di acqua acidulata. Scola i carciofi e affettali finemente. Soffriggi uno spicchio di aglio in una padella con dell’olio, aggiungi i carciofi, regola di sale, fai insaporire qualche istante e poi incoperchia. Cuoci per 8 minuti a fiamma moderata, poi togli il coperchio e salta i carciofi fino a farli asciugare completamente, in ultimo aggiungi prezzemolo tritato finemente. Sposta i carciofi in una ciotola.

3. Affetta la scamorza e tieni da parte.

4. Cuoci i mezzi ziti in abbondante acqua salata, calcolando 5 minuti dal momento dell’ebollizione. Scolali, raffreddali velocemente sotto acqua corrente e irrorali con un un filo di olio.

5. Prepara lo sformato: ungi una pirofila con del burro. Versa uno strato di besciamella e disponi i mezzi ziti non sovrapponendoli, aggiungi altra besciamella, distribuisci una parte di carciofi, una parte di fettine di scamorza, una spolverata di parmigiano e continua con il secondo strato di pasta, procedendo come nel primo strato. Disponi il terzo strato di mezzi ziti, aggiungi la rimanente parte di carciofi, versa la rimanente besciamella e spolvera con parmigiano.

6. Metti in forno statico per 40 minuti a 220 gradi. Accendi la funzione grill negli ultimi minuti di cottura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...